menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

L'uomo deceduto aveva 66 anni ed era di Capua: si è accasciato al suolo poco prima di 'consumare' la propria trasgressione

Tragico epilogo per un 66enne di Capua dopo l'accesso in una casa a luci rosse: è morto presumibilmente per un arresto cardiocircolatorio.

È quanto accaduto a Santa Maria Capua Vetere, nel rione Sant'Andrea in via Napoli, dove il 'cliente' 66enne si è spento in compagnia di due transessuali di nazionalità brasiliana poco prima di 'consumare' la propria trasgressione. Si è accasciato al suolo e le due meretrici hanno allertato il 118. Il personale sanitario, giunto sul posto, non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.

Dopo i primi accertamenti dei carabinieri della stazione della compagnia di Santa Maria Capua Vetere, l'appartamento in cui si è verificato il decesso è risultato essere una casa a luci rosse. Immediatamente disposto il sequestro dell'abitazione. La salma del 66enne è stata trasportata presso l'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

  • Cronaca

    Festa in casa con un positivo. Avviata indagine

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento