Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

L'uomo deceduto aveva 66 anni ed era di Capua: si è accasciato al suolo poco prima di 'consumare' la propria trasgressione

Tragico epilogo per un 66enne di Capua dopo l'accesso in una casa a luci rosse: è morto presumibilmente per un arresto cardiocircolatorio.

È quanto accaduto a Santa Maria Capua Vetere, nel rione Sant'Andrea in via Napoli, dove il 'cliente' 66enne si è spento in compagnia di due transessuali di nazionalità brasiliana poco prima di 'consumare' la propria trasgressione. Si è accasciato al suolo e le due meretrici hanno allertato il 118. Il personale sanitario, giunto sul posto, non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo.

Dopo i primi accertamenti dei carabinieri della stazione della compagnia di Santa Maria Capua Vetere, l'appartamento in cui si è verificato il decesso è risultato essere una casa a luci rosse. Immediatamente disposto il sequestro dell'abitazione. La salma del 66enne è stata trasportata presso l'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

CasertaNews è in caricamento