Muore a 23 anni dopo lo schianto, Procura indaga per omicidio colposo

Aperto un fascicolo d'inchiesta sulla tragica scomparsa di Francesco Fontana. Fissati i funerali

Francesco Fontana

La Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio colposo per la morte di Francesco Fontana, il ragazzo di 23 anni di Villa Literno, spirato dopo un tremendo incidente in moto nei pressi di corso Vittorio Emanuele. 

Il pubblico ministero Vinci ha disposto il transennamento dell'area dove si è verificato il terribile incidente. La procura vuole accertare la dinamica dello schianto che è costato la vita al giovane, figlio di un noto imprenditore liternese e parente del patron della locale squadra di calcio, che si è affidata all'avvocato Mario Griffo per seguire il percorso delle indagini. 

Intanto, dopo l'autopsia, la salma di Francesco è stata affidata ai familiari per la celebrazione dei funerali che si terranno nella giornata di sabato 25 luglio. A quanto pare il giovane stava percorrendo in discesa il ponte quando con la sua moto ha impattato contro un’automobile, lo scontro ha scaraventato Francesco e la moto giù dal ponte. Per lui non c'è stato nulla da fare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento