Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Gennaro è morto a 18 anni dopo le coltellate davanti ai locali

Troppo gravi le ferite all'addome: è spirato in ospedale intorno alle 5. Disperazione e lacrime di familiari e amici

Una tragedia. Una notte che resterà per anni nella memoria dei cittadini di Caserta. Una morte assurda, ad appena 18 anni. Gennaro L., giovanissimo di San Marco Evangelista, non ce l'ha fatta: è morto stamattina, intorno alle 5, all'ospedale 'Sant'Anna e San Sebastiano' a Caserta. Troppo profonda la ferita causata dal coltello che gli aveva perforato l'addome: inutili i tentativi dei medici che hanno provato a tutti i costi a salvargli la vita. Immensa disperazione dei familiari che giunti al nosocomio casertano hanno pregato per tutto il tempo con la speranza che potesse capitare un miracolo.

Ma le sue condizioni sono subito sembrate gravissime, le lacrime e il dolore hanno accompagnato la famiglia per tutta la notte fino alla notizia che ha mandato tutti nella disperazione. "Gennaro non ce l'ha fatta". Questo l'annuncio del medico che è stato costretto a riferire del decesso a tutti coloro che sono giunti in ospedale, compresi tutti gli amici.

Gennaro è stato accoltellato in via Vico a Caserta, davanti ai locali della movida. I motivi sono ancora in corso d'accertamento ma resta un fatto gravissimo sul quale si dovrà necessariamente fare chiarezza quanto prima. Una morte così violenta a 18 anni deve essere affrontata con tutta l'attenzione possibile, e non solamente dalle forze dell'ordine ma anche da tutta la politica.

Non si può morire così. Gennaro faceva pugilato in una palestra di Marcianise ed ha visto tutti i suoi sogni svanire in un attimo. I carabinieri di Caserta stanno ascoltando in queste ore tutti gli amici e visionando tutte le telecamere in zona. L'obiettivo è quello di acciuffare il prima possibile l'autore di questo terribile gesto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gennaro è morto a 18 anni dopo le coltellate davanti ai locali

CasertaNews è in caricamento