Cronaca

Dramma improvviso, sociologo trovato morto in casa

I funerali del 57enne martedì nella Chiesa di Sant'Elpidio Vescovo

Il sociologo Nicola Santoro

Un autentico dramma ha sconvolto questa mattina la comunità di Casapulla. All’alba è stato trovato morto, nella sua abitazione di Piazza Gregorio Natale, il sociologo Nicola Santoro. Molto conosciuto nel paese natio ma anche in tante città, il sociologo lavorava presso l’ASL di Santa Maria Capua Vetere e lascia nello sgomento tantissimi amici che a Casapulla ed altrove avevano potuto apprezzare le sue doti di disponibilità, generosità e buon senso. Da tantissimi anni era impegnato anche nel sociale, avendo fondato alcune cooperative di servizi operanti nel terzo settore. Nicola Santoro proveniva da una famiglia di onesti lavoratori. Il padre era impiegato nella Polizia di Stato, la mamma è stata maestra di tante generazioni nella scuola elementare di Casapulla.

Tutto sembra portare ad una morte naturale, insorta per un improvviso malessere nel corso della notte. Chi scrive aveva avuto l’opportunità di incrociarlo nel pomeriggio di venerdì scorso, intento a preparare i bagagli per un possibile week end. Niente lasciava presagire, insomma, quello che si è verificato in pochissimo tempo. Il servizio di pronto soccorso, accorso presso la sua abitazione questa mattina, non ha potuto far altro che constatare il decesso del 57enne, trasportarlo all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, da dove domani mattina la salma intraprenderà il viaggio di ritorno, accompagnato dalla sorella Caterina, per la celebrazione dei funerali che si terranno presso la Chiesa Parrocchiale di S. Elpidio vescovo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma improvviso, sociologo trovato morto in casa

CasertaNews è in caricamento