Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria a Vico

Addio Ivan, dolore e rabbia degli amici: “Non si può morire così”

L'operaio rimasto ferito prima di Ferragosto mentre lavorava

C’è incredulità e, al tempo stesso, tanta rabbia per l’epilogo. La morte di Ivan Salvatore, il 34enne di Santa Maria a Vico morto dopo 11 giorni di ricovero in ospedale in seguito ad un incidente nell’azienda dove lavorava a Marcianise, ha lasciato un segno profondo di dolore e rabbia. Quella di chi non si spiega “come si possa morire ancora nel 2021 mentre si sta lavorando” confida un amico mentre le lacrime gli scendono sul viso.

Un dolore che diventa ancora più forte perché Ivan era considerato dagli amici “un ragazzo d’oro, sempre col sorriso, che era sempre pronto a dare una mano agli altri”.

Ora sarà la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a cercare di fare chiarezza sull’incidente accaduto nella zona industriale di Marcianise poco prima di Ferragosto.

Ma intanto il dolore resta per una vita spezzata nel fiore degli anni. “Questo mondo aveva ancora bisogno di te, adesso farai sorridere anche tutti lassù” è uno dei ricordi lasciati sulla sua pagina Facebook.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Ivan, dolore e rabbia degli amici: “Non si può morire così”

CasertaNews è in caricamento