Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca San Marco Evangelista

Gennaro ucciso da una coltellata: "Siamo sconvolti. E' una tragedia immensa"

Il 18enne era figlio di una famiglia perbene di San Marco Evangelista. Cicala: "Risse stanno diventando una triste abitudine. Da genitore sono preoccupato da giovani che girano armati"

"Siamo sconvolti". Con queste parole il sindaco di San Marco Evangelista Gabriele Cicala commenta la tragedia avvenuta in via Vico a Caserta in cui ha perso la vita Gennaro Leone, sammarchese di appena 18 anni, ucciso da una coltellata nella follia di un sabato sera di fine estate. 

Un lutto che colpisce una famiglia perbene. Il papà di Gennaro è un ufficiale dell'Aeronautica Militare mentre la madre è un'imprenditrice, figlia di un noto imprenditore di San Marco Evangelista. Un bravo ragazzo, insomma, la cui vita è stata recisa da una violenza folle e cieca che spesso caratterizza i week end all'ombra della Reggia. 

"Conosco la mamma di Gennaro - ha spiegato Cicala - Non ho avuto ancora la forza di chiamarla. E' una tragedia straziante. Purtroppo ormai accadono troppo spesso risse durante i fine settimana, soprattutto nei Capoluoghi che sono un po' il polo di attrazione per i comuni circostanti. Sta diventando una triste abitudine e trovo preoccupante, da genitore di due ragazzi, che ci siano giovani che girino in strada con un coltello in tasca. Mi spaventa. Quella di Gennaro è una tragedia che ha sconvolto la comunità di San Marco e siamo vicini ai familiari in questo momento di grande dolore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gennaro ucciso da una coltellata: "Siamo sconvolti. E' una tragedia immensa"

CasertaNews è in caricamento