rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Recale

Giallo del Giglio, fissata l'autopsia sul corpo di Elio. Fascicolo in Procura aperto per omicidio

Al momento del ritrovamento il 32enne presentava lividi ed escoriazioni al volto ed al corpo. Dagli accertamenti del medico legale si spera di far luce sulle cause del decesso

Sarà l'autopsia, che sarà effettuata mercoledì 8 giugno all'Istituto di Medicina Legale dell'ospedale di Caserta, a stabilire le cause del decesso di Elio Russo, il 32enne di Recale trovato morto in un campo di granoturco nella frazione Musicile domenica scorsa.

Il fascicolo sul "giallo del Giglio" è stato affidato al pubblico ministero Simona Faga della Procura Santa Maria Capua Vetere che ha nominato il perito che dovrà effettuare gli accertamenti sul corpo del 32enne, padre di due figli, i cui familiari si sono affidati all'avvocato Renato Jappelli per seguire lo sviluppo delle indagini. L'indagine della Procura - ancora agli inizi - è per omicidio con il procedimento iscritto contro ignoti. 

Proprio dall'esame autoptico si spera quanto meno di far luce sulle cause del decesso. Il corpo del povero Elio, al momento del ritrovamento, presentava vistosi ematomi ed escoriazioni al volto, alle braccia ed al corpo. Secondo fonti degli organi inquirenti quelle lesioni sarebbero compatibili con una o più cadute a terra o ad urti contro un muro. L'altra ipotesi è quella del pestaggio con Elio che sarebbe stato poi trasportato morente o già morto nel campo dove è stato trovato. 

Nella zona dove è stato rinvenuto non ci sarebbero segni di trascinamento del corpo. Si pensa che Elio sia stato lasciato cadere nel campo dove è stato ritrovato da una strada sterrata adiacente, separato dalla campagna da un muretto alto circa un metro e mezzo. La strada risulta però essere calpestata da diverse persone, quindi sarebbe difficile individuare possibili impronte di scarpe.

Le indagini vanno avanti. Si cerca di ricostruire le ultime ore di vita di Russo, il cui corpo è stato rinvenuto intorno alle 13 della domenica della Festa del Giglio. Il 32enne, secondo alcune testimonianze, sarebbe stato avvistato nella serata di sabato tra piazza Moro e via Roma dove intorno alle 22 avrebbe mangiato un panino. Poi si sarebbe spostato in bicicletta. Da qui nessuno ha avuto sue notizie fino alla scoperta della tragedia del giorno successivo.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo del Giglio, fissata l'autopsia sul corpo di Elio. Fascicolo in Procura aperto per omicidio

CasertaNews è in caricamento