Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Muore a 52 anni col coronavirus: "Non aveva altre patologie"

Intanto il trend dei contagi è in continua crescita e il sindaco Mirra annuncia la proroga al 29 novembre della chiusura delle scuole

Il coronavirus continua a mietere vittime in provincia di Caserta. A perdere la vita questa volta è stato un cittadino di 52 anni, residente a Santa Maria Capua Vetere, che non ha resistito al maledetto Covid-19, nonostante non avesse altre patologie. Lo ha annunciato il sindaco Antonio Mirra nel corso del consueto video-messaggio alla popolazione per gli aggiornamenti sulla situazione Covid nella città del Foro: "Tutte le perdite sono dolorose, anche quando riguardano persone anziane che hanno altre patologie. Ma questa tocca in modo particolare la sensibilità della nostra comunità - ha affermato il primo cittadino - Ho parlato con i familiari del 52enne deceduto, che stanno vivendo questo dolore con grande dignità e compostezza".

Intanto il trend dei contagi è in continua crescita. Secondo l'ultimo bollettino dell'Asl ci sono ben 490 positivi attuali a Santa Maria Capua Vetere, ma il dato è destinato ad aumentare, anche alla luce dell'aumento dei tamponi effettuati grazie alla presenza del truck dell'Asl presso l'area mercatale. E il sindaco Mirra lo sa bene. Per questo motivo scatterà la proroga della chiusura delle scuole. "Firmerò un'ordinanza per prorogare al 29 novembre la riapertura degli istituti scolastici - ha annunciato Antonio Mirra - E ciò per consentire un ulteriore periodo per l'effettuazione dello screening su base volontaria del personale, docente e non docente, nonché degli alunni (e dei relativi familiari conviventi); ma anche perchè abbiamo troppi contagiati in città e in provincia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 52 anni col coronavirus: "Non aveva altre patologie"

CasertaNews è in caricamento