Muore in ospedale dopo aver contratto il Covid-19

E' la prima vittima del coronavirus a Cesa. Il ricordo del sindaco: "Stefano era una persona buona, rispettosa, amico di tutti"

E' un martedì di dolore a Cesa. La comunità piange la prima vittima del coronavirus nel giorno in cui si festeggia San Cesario Martire patrono della città. Lo rivela il sindaco Enzo Guida: "Il Covid-19 si è portato via Stefano. E’ accaduto stanotte, era ricoverato in ospedale. La nostra comunità piange la prima vittima locale di questo terribile virus. Che non risparmia, che non lascia scampo".

"Stefano era una persona buona, rispettosa, amico di tutti, persona per bene - ricorda il sindaco Guida - Il virus è stato più forte. Questo lutto, che ci addolora tutti, dimostra che il virus, quando colpisce una persona già fisicamente debole, diventa una tragedia. Spero che tutti quelli che, fino ad ora, hanno avuto un atteggiamento rilassato rispetto a questa pandemia, a questo nemico invisibile, inizino a proteggersi e a proteggere gli altri, soprattutto i più deboli. La comunità si stringe intorno alla famiglia. Ciao Stefano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento