menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La morte di Carlo Masi, il fratello: “Siamo devastati dal dolore”

La tragedia ha sconvolto l'intera comunità: "Speriamo di poterlo salutare, in un momento difficile come quello che stiamo vivendo"

Una tragedia che ha sconvolto la piccola comunità di Carinaro. La morte improvvisa di Carlo Masi, figlio dell'ex sindaco Mario e fratello del consigliere comunale Stefano, ha lasciato increduli tutti coloro che lo conoscevano. Se n'è andato da solo, nel suo letto di Londra dove lavorava da anni. Migliaia i messaggi di cordoglio nei confronti della famiglia Masi e il consigliere Stefano ha voluto ringraziare tutti: " Voglio ringraziare a nome di tutta la mia famiglia le tante persone che in questi giorni tremendi hanno avuto un pensiero per noi. Ho personalmente ricevuto centinaia di telefonate e messaggi a cui, in verità, mi è mancata la forza di rispondere, ma spero possiate scusarmi e comprendere il mio stato d'animo e quello di tutta la famiglia. Siamo devastati dal dolore ma era doveroso ringraziare per il tanto affetto e la tanta solidarietà che stiamo ricevendo e che, per noi, sono occasione di un breve sollievo".

Il consigliere comunale poi sottolinea che "lo stato emergenziale del contagio in Italia e in Campania, purtroppo, ci impedisce anche un semplice abbraccio e, pertanto, in questo terribile momento siamo tutti chiamati a comportamenti rigorosi per non recare danno alla comunità tutta, in particolare ai più fragili, oltre che per non violare le stringenti normative vigenti. Lo so, è terribile, è disumano, lo è innanzi tutto per noi, ma l'attuale gravità dello stato pandemico non ci lascia alternative. Con tutto il cuore speriamo di poter salutare, presto e dignitosamente, il nostro amatissimo Carlo e, magari, stringerci a voi in un momento più sicuro per tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento