menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'incidente in cui ha perso la vita Cristian Moronese

Il luogo dell'incidente in cui ha perso la vita Cristian Moronese

Cristian, 24 anni e tanti sogni. S'indaga sullo schianto fatale

Il giovane commerciante morto carbonizzato nell’impatto contro il muro del cimitero

Sono affidate ai carabinieri della stazione di Macerata Campania le indagini per l’incidente che ha spezzato la giovane vita di Cristian Moronese, 24enne di Santa Maria Capua Vetere morto carbonizzato dopo essersi schiantato alla guida di una Fiat Multipla contro un muro di cinta del cimitero di Macerata, in via Martiri di Cefalonia.

IL DRAMMATICO INCIDENTE

Un impatto che ha generato immediatamente l’incendio nel veicolo, avvolto dalle fiamme che non hanno lasciato scampo a Cristian, giovane del quartiere Sant’Andrea, molto noto in città anche perché proprietario di un negozio di cialde per il caffè.

All’arrivo di vigili del fuoco, carabinieri e ambulanza per Cristian era infatti ormai troppo tardi. I soccorsi erano stati allertati da alcuni passanti, ma il tentativo disperato del 24enne di scappare dall’auto in fiamme sono risultati vani.

incidente cimitero macerata-2

Ora sulla vicenda indagano i carabinieri, i militari stanno infatti cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e se vi siano altre auto coinvolte, anche se l'ipotesi al vaglio è che il ragazzo abbia perso il controllo della Multipla finendo la sua corsa contro il muro. Fondamentali potrebbero essere eventuali telecamere di videosorveglianza presenti in zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento