menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore a 38 anni dopo un intervento per dimagrire, aperta un'indagine

La famiglia ha presentato denuncia: i carabinieri hanno acquisito la cartella clinica

Acquisita la cartella clinica e disposta l'autopsia sul corpo di Pasquale Barbaro, 38 anni, figlio del compianto Antonio Barbaro, re delle griffe della Galleria Umberto I a Napoli. 

L’uomo era stato ritrovato morto nel suo letto in via Caracciolo nel capoluogo partenopeo sabato mattina, 48 ore dopo esser stato dimesso dalla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove si era recato per sottoporsi ad un impianto con palloncino gastrico. Un intervento in formula 'Day Hospital'.

Dopo l’operazione anti-obesità che avrebbe garantito a Barbaro jr la tanto desiderata perdita di peso, è arrivata la tragica notizia con la scoperta da parte dei familiari del suo corpo senza vita. 

Dopo la denuncia della famiglia é stata aperta un'inchiesta sul decesso del’uomo. I carabinieri di Mondragone hanno acquisito la documentazione che attestava l'intervento ambulatoriale. L'autopsia chiarirà la causa del decesso e le relative ed eventuali correlazioni con l'intervento chirurgico a cui si era sottoposto Pasquale Barbaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento