Muore sull'Appia, arrestato l'automobilista: era sotto effetto di cocaina

Svolta nell'indagine sulla morte dell'ambulante in Apecar

L'automobilista 28enne arrestato è risultato positivo ai test antidroga

Svolta nelle indagini dei carabinieri della Compagnia di Maddaloni sull’incidente avvenuto questa mattina all’alba sull’Appia a Montedecoro, costato la vita all’ambulante Palladino Ventrone.

I militari dell’aliquota radiomobile hanno tratto in arresto per omicidio stradale, sottoponendolo agli arresti domiciliari a disposizione della competente autorità giudiziaria, il 28enne Raffaele C. di Arienzo.

L’automobilista era alla guida della Fiat Punto che ha tamponato l’Apecar del 54enne di Maddaloni, diretto col suo carico di frutta a lavoro e morto sul colpo per la violenza dell'impatto.

A seguito delle indagini il 28enne, sottoposto ai testi tossicologici in ospedale, è risultato positivo alla cocaina e alla cannabis.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento