Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Marcianise

Due lutti in poche ore colpiscono il liceo Quercia

Il ricordo del sindaco: “Vorrei cancellare questo sabato”

Due lutti in poche ore a Marcainise ed entrambi colpiscono, in maniera diversa, il liceo Quercia. Sono morti Saverio Bernardi (biologo, ex professore dell’istituto di Marcianise) e Antonio Di Fuccia, figlio di Mimì, storico e primo segretario dello stesso liceo che aveva lavorato tanto per far partire la struttura (nata come succursale del liceo Diaz di Caserta).

Entrambi sono stati ricordati dal sindaco di Marcianise Antonello Velardi sulla sua fanpage. “Saverio Bernardi, figura notissima a Marcianise, è stato mio professore di scienze e di chimica al liceo Quercia. Antonio Di Fuccia, era tornato a vivere a Marcianise da qualche anno, dopo una lunga permanenza a Roma, dove aveva studiato alla Luiss e aveva lavorato. Viveva con il suo cane, non se ne staccava mai. Era riservato come la mamma, ma anche come il papà, un uomo di poche parole che aveva fatto tanto per far partire il liceo a Marcianise quando negli Anni Settanta aprì i battenti come succursale del Diaz di Caserta e poi cominciò a strutturarsi. Amico di tutti i ragazzi, parlava poco ma era molto rispettato da tutti noi. Antonio si era ammalato qualche giorno fa di covid, era peggiorato con il passare del tempo. Non aveva nessuno, se non i suoi amici ai quali era molto legato ed erano l'unico collegamento con il mondo esterno. Ci avevano detto, gli amici, che stava male ma non pensavamo al repentino e tragico epilogo”.

Saverio, invece, “era ammalato da tempo. Il suo è stato un calvario, ancor più drammatico perché ha attraversato tutto il tempo della pandemia, nelle corsie degli ospedali dove era difficile anche solo accedere (e questo lo vorrei dire a chi ancora contesta certe restrizioni a pensa solo agli spritz). Sembrava fiducioso e tali erano i medici che lo avevano in cura. Ma non ce l'ha fatta”.

Il sindaco ha voluto inviare “le più affettuose condoglianze ai familiari e agli amici di entrambi, a loro due una dolcissima carezza. Riposino in pace, come è giusto che sia. Ma è molto ingiusto il destino che ha incrociato le loro strade, in questo sabato che vorrei disperatamente cancellare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due lutti in poche ore colpiscono il liceo Quercia

CasertaNews è in caricamento