rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca San Felice a Cancello

Morti dopo il crollo, messaggio ai pompieri: "Grazie a voi abbiamo potuto salutare Giuseppina"

La donna estratta viva dalle macerie si è spenta al Cardarelli. Vigili del Fuoco parteciperanno ai funerali

Un'intera comunità ha sperato di poter riabbracciare Giuseppina Sammaciccio, la 74enne estratta dalle macerie della casa crollata in via Napoli a San Felice a Cancello, morta oggi al Cardarelli di Napoli. Tra loro anche i soccorritori che hanno profuso sforzi per tirarla via da quell'inferno di polvere e cemento in cui era stata ridotta l'abitazione in seguito all'esplosione dovuta ad una fuga di gas da un tubo in cucina. 

Speranze che, però, si sono spente stamane quando il cuore della 74enne ha smesso di battere. "I miei uomini - racconta il funzionario responsabile della comunicazione dei Vigili del Fuoco di Caserta Salvatore Longobardo, presente ieri durante le operazioni di soccorso - hanno parlato molte ore con Giuseppina, per farle forza; già era stato un miracolo estrarla viva dalle macerie e speravamo che potesse sopravvivere. Siamo davvero commossi e dispiaciuti per questa tragedia". 

Il comandante dei vigili del fuoco di Caserta Carlo Federico ha deciso che una rappresentanza dei vigili del fuoco, formata dagli uomini che ieri hanno lavorato a Cancello Scalo, anche scavando a mani nude, parteciperà ai funerali della coppia in segno di vicinanza e rispetto. Anche perché stamani una parente stretta di Mario e Giuseppina ha inviato un messaggio ai vigili del fuoco in cui ha informato della morte della madre e ringraziato i pompieri: "Grazie al vostro prezioso intervento ieri i figli hanno potuto salutarla in ospedale e avere un momento per stare con lei ancora lucida. Quindi grazie davvero di cuore da parte di tutta la nostra famiglia". 

Nella tragedia oltre a Giuseppina, ha perso la vita anche suo marito Mario Sgambato. In queste ore tante sono le testimonianze di solidarietà. "Perdiamo un volto gentile, Perdiamo un esempio di gratuità ed amore, Perdiamo una mano sempre tesa verso il prossimo - si legge in una nota dell'associazione Misericordia di San Felice a Cancello - Grazie Mario per tutto ciò che ci hai donato! Le volontarie ed i volontari dell'associazione “Il Laboratorio” e della Misericordia di San Felice a Cancello si stringono nel dolore per il lutto che ha colpito la famiglia Sgambato-Sammaciccio". Per la tragedia il sindaco di San Felice a Cancello Giovanni Ferrara ha proclamato il lutto cittadino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti dopo il crollo, messaggio ai pompieri: "Grazie a voi abbiamo potuto salutare Giuseppina"

CasertaNews è in caricamento