Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Un'altra vittima dopo il ricovero in clinica. Svolta l'autopsia sull'ex sindaco

Una donna di 88 anni è morta dopo essere transitata per Villa delle Magnolie. La figlia a CasertaNews: "Vogliamo che altri non vivano il nostro stesso dramma"

La donna è spirata all'ospedale di Maddaloni

Ancora una morte per Covid, ancora dopo il ricovero a Villa delle Magnolie, la struttura sanitaria finita al centro di un'indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere in seguito ad alcuni decessi 'sospetti' tra i suoi ospiti.

La quarta vittima è una donna di 88 anni di Francolise, spirata lo scorso 1 aprile all'ospedale Covid di Maddaloni. I familiari, che non hanno sporto denuncia, hanno raccontato la vicenda a CasertaNews nella speranza che "non accadano più episodi del genere perché nulla portà restituircela". 

Secondo quanto ricostruito, la donna era stata ricoverata a Villa delle Magnolie per cominciare la riabilitazione in seguito ad un'emorragia cerebrale. "Dopo un periodo trascorso all'ospedale di Sessa Aurunca, nonostante l'età avanzata, aveva risposto bene ed era in ripresa", spiega la figlia della signora. Così ai primi di marzo c'è il ricovero in clinica. "Il 25 marzo ci è stato comunicato che mamma era risultata positiva - prosegue - Quando era entrata nella struttura non aveva il Covid. Comunque le sue condizioni non sembravano gravi al punto che ci venne chiesto se volessimo portarla a casa". 

Il giorno successivo, però, la donna venne trasferita al Covid Hospital di Maddaloni dove in pochi giorni la situazione precipita. "Aveva lievi sintomi poi tutto si è aggravato nel giro di pochi giorni ed il 1 aprile ci hanno comunicato il decesso". 

Si tratta della quarta vittima - della quale CasertaNews ha raccolto la denuncia - transitata per la struttura riabilitativa di Castel Morrone. Intanto, oggi si sono svolti gli accertamenti sul corpo di Luigi Piccolo, l'ex sindaco di Sparanise e padre dell'avvocato Salvatore Piccolo deceduto dopo un percorso clinico simile. L'autopsia è stata effettuata presso l'istituto di medicina legale di Giugliano in Campania. La Procura ha aperto un fascicolo al momento contro ignoti per verificare eventuali responsabilità. Al vaglio degli inquirenti, coordinati dal pm Maria Alessandra Pinto, le ipotesi di epidemia colposa ed omicidio colposo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra vittima dopo il ricovero in clinica. Svolta l'autopsia sull'ex sindaco

CasertaNews è in caricamento