Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Palma morta dopo il parto: un’inchiesta per far luce sulla tragedia della mamma

Il marito: “Se fosse stata curata, oggi stava a casa ad abbracciare suo figlio”

Palma Reale

Sarà una indagine a fare chiarezza sulla morte di Palma Reale, la 28enne originaria di Santa Maria Capua Vetere che da pochi mesi si era trasferita a Liberi. La donna è deceduta sabato al Policlinico di Napoli, dopo aver dato alla luce il quarto figlio.

Non era vaccinata ed aveva scoperto il 18 agosto di essere positiva al Covid-19, mentre portava in grembo l’ultimo figlio. Si era recata all’ospedale di Caserta, ma il 18 agosto venne escluso il ricovero per “parametri non allarmanti”.

Le condizioni fisiche di Palma, però, sono andare via via peggiorando e dopo 8 giorni si è reso necessario il ricovero al Policlinico di Napoli. Qui l’hanno fatta partorire per mettere al sicuro il bambino, poi Palma è stata portata in Rianimazione per il peggioramento del quadro clinico. Sabato il decesso.

Il marito di Palma adesso vuole sapere la verità. Per questo motivo è stata presentata una denuncia contro i medici dell’ospedale di Caserta:“Se fosse stata curata, oggi stava a casa ad abbracciare suo figlio” ha dichiarato al Tg3. “Al dottore che l’ha dimessa, vorrei chiedere: se fosse stata sua figlia, l’avrebbe fatto?”.

Sul perché non fosse vaccinata, il marito ha spiegato che la decisione era stata presa insieme al ginecologo che la seguiva: “Voleva portare a termine la gravidanza prima di fare il vaccino anti Covid”. Purtroppo il tempo non c’è stato.

All’ospedale di Caserta è stata aperta una indagine interna per verificare cosa sia accaduto il 18 agosto scorso e se vi siano stati errori o sottovalutazioni da parte di chi ha accolto Palma Reale in ospedale e l’ha poi mandata a casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palma morta dopo il parto: un’inchiesta per far luce sulla tragedia della mamma

CasertaNews è in caricamento