Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Ascoltati alcuni dipendenti dell'istituto: sotto processo dirigente e responsabile della sicurezza

Gerardina Palla è deceduta dopo essere caduta da una finestra

Cinque persone sono state ascoltate nell'udienza davanti al giudice De Santis al tribunale di Santa Maria Capua Vetere dove si sta svolgendo il processo per omicidio colposo per la morte di Gerardina Palla, collaboratrice scolastica dell'istituto professionale Righi di Santa Maria Capua Vetere. Si tratta di cinque testi che erano presenti il giorno in cui la donna cadde dalla finestra della scuola. L'impatto fu violentissimo al punto che la donna 52enne venne ricoverata in ospedale dove morì pochi giorni dopo per un edema cerebrale. Una morte per la quale sono finite sotto processo Alfonsina Corvino, originaria di Casal di Principe ma residente nella città del foro, dirigente scolastica dell'istituto (rappresentata dall'avvocato Montone), e Anna Maria De Stadio, di Alvignano, responsabile della sicurezza dell'istituto. I cinque hanno raccontato di aver visto, in diverse occasioni, la collaboratrice salire sulla sedia per pulire le finestre; un teste ha raccontato di averla vista pochi minuti prima che cadesse dopo aver sentito un grido d'aiuto. L'udienza è stata poi aggiornata a dicembre per ascoltare altri testimoni. I familiari della vittima si sono costituiti parte civile al processo con gli avvocati Natalina Mastellone, Domenico Pigrini e Giuseppe Cipullo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento