L'imprenditore Morico assolto anche in Appello. Sconto per Michele Fontana

I giudici napoletani confermano la strada indicata dalla Cassazione

L'imprenditore Gianni Morico

Assolto. La Corte d’Appello di Napoli conferma l’indicazione della Corte di Cassazione per l’imprenditore di Grazzanise, ma trapiantato a Santa Maria Capua Vetere, Gianni Morico, conosciuto da tutti come “il re del pane”. Il procuratore generale aveva chiesto la condanna a sei anni ed otto mesi, ma i giudici hanno inteso seguire l’indicazione arrivata dalla Corte di Cassazione che aveva annullato (con rinvio ad un nuovo giudizio di secondo grado) la condanna dell’imprenditore (difeso dagli avvocati Paolo Raimondo e Giuseppe Stellato). Sconto di pena anche per l’altro imputato Pasquale Fontana (rappresentato dagli avvocati Giovanni Cantelli e Ferdinando Letizia): i giudici gli hanno quasi dimezzato la condanna, da 12 anni a 7 anni e 4 mesi. Fontana è stato anche immediatamente scarcerato ed ha lasciato il carcere di Tolmezzo.

Gianni Morico venne coinvolto nell'inchiesta condotta dalla Dda di Napoli concernente un gruppo criminale legato al boss Michele Zagaria che aveva acquisito il controllo di attività imprenditoriali tra Grazzanise, Cancello ed Arnone, Santa Maria Capua Vetere, Sparanise, Teano e Giugliano in Campania. A capo del gruppo criminale secondo la Dda vi erano Nicola Del Villano e Pasquale Fontana entrambi considerati vicini al boss dei Casalesi che avevano assunto un ruolo di primo piano all'interno dell'organizzazione camorristica dopo i conflitti determinatisi per arresti ed inchieste. Per gli inquirenti, contigui al clan vi erano alcuni imprenditori tra cui Gianni Morico, titolare del noto gruppo di imprese di prodotti da forno distribuiti su tutto il territorio casertano. Nei suoi negozi secondo l'Antimafia si sarebbero tenuti anche gli incontri del gruppo criminale casalese. Ma per i giudici della Corte d’Appello così non è.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento