Cronaca

"Non mi fanno lavorare". Dipendente del Comune presenta denuncia per mobbing

La patata bollente al giudice del lavoro: ha richiesto risarcimento

Una nuova denuncia per mobbing contro il Comune di Caserta.

Il dipendente, residente a Casagiove, si è affidato allo studio legale Moscatiello per il ricorso al Giudice del Lavoro e nei prossimi mesi ci sarà la prima di una lunga serie di udienze innanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

La questione riguarda un dipendente comunale nonché dirigente sindacale, V. R., che da anni denuncia di non essere impiegato in alcuna mansione e di aver subito pertanto danni professionali e psichici.

Le condotte vessatorie nei confronti dei lavoratori sono oggigiorno molto diffuse nei luoghi di lavoro e appare ancora più grave questo caso in cui la persona interessata è dipendente pubblico della città capoluogo di provincia.

Il lavoratore, che ha richiesto una ingente somma a titolo di risarcimento danni, ha inoltre invocato la condanna del Comune a cessare il mobbing al fine consentire lo svolgimento della attività lavorativa secondo la sua professionalità di perito industriale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non mi fanno lavorare". Dipendente del Comune presenta denuncia per mobbing

CasertaNews è in caricamento