Cronaca

Mitragliatrice da guerra ritrovata tra le colline casertane

La scoperta dei carabinieri a Casertavecchia. Sei denunciati durante i controlli, un arresto

Un arresto, sei denunce ed un fucile da guerra rinvenuto nelle campagne di Casertavecchia. E' questo il bilancio di un servizio coordinato finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa svolto dai Carabinieri della Compagnia di Caserta.

In manette è finito un 21enne del Gambia, in Italia senza fissa dimora, in esecuzione all’ordine di aggravamento che dispone gli arresti domiciliari emesso dalla corte d’Appello di Napoli a seguito delle reiterate violazioni alla misura del divieto di dimora nella Regione Campania. L’uomo, in data 27 maggio e 27 settembre era stato tratto in arresto dai carabinieri e sottoposto agli arresti domiciliari per “detenzione e spaccio di stupefacenti”.

Nel corso della stessa attività i militari dell’Arma, a Casertavecchia, occultati fra la vegetazione, hanno rinvenuto e sequestrato un fucile mitragliatore modello "Sten" calibro 9x19 con matricola abrasa, perfettamente funzionante nonché 1.121 cartucce calibro 9; 42 cartucce smi calibro 6.5x52.

Inoltre hanno deferito in Stato di Libertà per “detenzione di sostanze stupefacenti”: un 49enne, un 24enne ed un 26enne tutti di Caserta che a seguito di perquisizione domiciliare presso le loro abitazioni sono stati trovati in possesso rispettivamente di una, una e due piante di marijuana, bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Ulteriori tre denunce in Stato di Libertà sono state eseguite nei confronti di tre persone sorprese alla guida delle proprie autovetture in stato d'ebbrezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mitragliatrice da guerra ritrovata tra le colline casertane

CasertaNews è in caricamento