rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Castel Volturno

Minaccia di morte parente, assolto ex consigliere comunale

La lite per l'eredità di un'azienda agricola. Il pm aveva chiesto 2 mesi di carcere

Assolto l’ex consigliere comunale di Castel Volturno, Giuseppe Gravante, di  61 anni. Questo il verdetto emesso dal giudice Davide Valenziano del tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha recepito in pieno le richieste dei difensori, avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo, che assistevano l’imprenditore ed ex politico del litorale domizio.

Il Pubblico Ministero aveva chiesto la condanna a due mesi di carcere. La denunzia era partita da un parente stretto di Gravante che si era addirittura costituito parte civile nel processo e lo accusava di minaccia grave di morte. Ma il giudice ha assolto Gravante per particolare tenuità del fatto. I fatti risalivano a circa cinque anni fa quando, secondo la versione della parte offesa Gravante avrebbe minacciato di ucciderlo.

La stessa cosa aveva ripetuto a dibattimento sia lui che i suoi familiari (moglie e figlia). Il tutto sarebbe scaturito per motivi ereditari legati al possesso di un’azienda agricola che aveva in gestione il padre di Giuseppe Gravante cui sarebbe succeduto, dopo la sua morte, l’imputato. La qual cosa non era stata accettata dai parenti: di qui una serie di querele reciproche, la pendenza di altri procedimenti penali e l’inizio di numerosi contenziosi civili in corso dinanzi al Tribunale sammaritano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte parente, assolto ex consigliere comunale

CasertaNews è in caricamento