rotate-mobile
Cronaca

Minaccia col coltello commissario dei vigili urbani: condanna "mini" per 41enne

Concesse le attenuanti generiche e dichiarata la prescrizione per il porto abusivo

Minaccia con un coltello un commissario della polizia municipale di Caserta. Per questo motivo Eremigio Musone, casertano 41enne, è stato condannato alla pena di 6 mesi di reclusione. Questa la sentenza pronunciata dal giudice monocratico Alfano Rossi del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Musone, difeso dall'avvocato Nello Sgambato, si è visto concedere il beneficio delle attenuanti generiche mentre il reato di aver portato in strada il coltellino è stato dichiarato prescritto. Secondo quanto accertato, ad ottobre del 2015, Musone avrebbe minacciato l'agente della municipale che lo aveva sorpreso in una palazzina con un coltellino. 

Quando l'agente gli chiese di mostrare i documenti, Musone si rivolse a lui minacciandolo con frasi del tipo "ti devo uccidere", "togliti davanti altrimenti ti ammazzo col coltello", "caccia la pistola se sei buono". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia col coltello commissario dei vigili urbani: condanna "mini" per 41enne

CasertaNews è in caricamento