rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Casaluce

Minaccia l’ex e i carabinieri col coltello, finisce in carcere

L’aggressione ‘neutralizzata’ dai militari con lo spray al peperoncino

Si è aggravata la posizione di B.N., 45enne marocchino fermato nei giorni scorsi dai militari della Stazione Carabinieri di Teverola con l’accusa di stalking nei confronti della ex consorte, nonché di resistenza e lesioni nei confronti dei carabinieri. L’uomo, con precedenti di polizia, è stato attinto infatti dal provvedimento di custodia cautelare in carcere quale aggravamento del divieto di dimora nelle province di Napoli e Caserta.

B.N. nei giorni scorsi si era recato a Casaluce, presso l’abitazione dell’ex consorte anch’essa marocchina, minacciandola con un coltello. Successivamente il 45enne si era quindi allontanato rifugiandosi in un bar poco distante, dove veniva individuato dai carabinieri allertati dalla donna.

L’uomo, alla vista dei militari dell’Arma, si era quindi armato di due bottiglie di vetro mandate in frantumi minacciandoli di morte. Nella circostanza il 45enne riuscì anche a compiere atti di autolesionismo procurandosi, con i cocci di vetro, delle ferite all’addome e sul braccio. Grazie all’utilizzo dello spray al peperoncino in loro dotazione i carabinieri nell’occasione erano riusciti renderlo inoffensivo, bloccandolo. Trasportato in ospedale da personale del 118, il 45enne marocchino venivano poi dimesso dopo le cure. Nel corso delle breve colluttazione uno dei carabinieri rimaneva lievemente contuso. Coltello e cocci di vetro furono invece sottoposti a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia l’ex e i carabinieri col coltello, finisce in carcere

CasertaNews è in caricamento