rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Cronaca Aversa

Intimidazioni a psicologa del tribunale: "Non riusciamo a uscirne. E' un incubo"

Ignoti si sarebbero introdotti nel suo studio imbrattando uno specchio con un messaggio dal tono minatorio. Lo sfogo del marito sui social

Psicologa nel mirino. Una professionista aversana, che lavora anche come consulente al Tribunale di Napoli Nord, sarebbe finita al centro delle attenzioni di gruppi di malfattori. Un vero e proprio incubo fatto di minacce, aggressioni, rapine all'esterno del suo studio privato, in via Parini, a due passi dall'Arco dell'Annunziata. 

Pochi giorni fa qualcuno si sarebbe introdotto all'interno dello studio lasciando su uno specchio uno smile con delle croci al posto degli occhi ed una "X" sulla bocca. Ma non si tratterebbe di un episodio isolato. Sempre nei giorni scorsi due uomini incappucciati avrebbero tentato di introdursi nello studio venendo messi in fuga da una persona che era in sala d'attesa. 

Una situazione insostenibile che è stata denunciata, attraverso Facebook, dal marito della psicologa che conferma anche una denuncia alle forze dell'ordine. La professionista, da quanto si apprende, non ha intenzione di sospendere il lavoro. "Non riusciamo a uscirne - scrive - Si vive male e pieni di ansie. Questa è violenza su una donna lavoratrice. Spero che le istituzioni tutte facciano qualcosa per lei e per tutte le donne vittime di una società malata e perversa che le penalizza giorno dopo giorno", conclude. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intimidazioni a psicologa del tribunale: "Non riusciamo a uscirne. E' un incubo"

CasertaNews è in caricamento