menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Anziano genitore denuncia il figlio dopo anni di maltrattamenti

L'ultima lite familiare è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: in manette 45enne

L'ultima lite familiare è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Un 81enne di Vitulazio ha infatti trovato il coraggio di raccontare ai carabinieri di essere vittima del figlio 45enne e di subire gravi maltrattamenti nel tempo ma mai denunciati. Lo sfogo dell'anziano genitore con i militari dell'Arma è scattato a seguito delle minacce di morte che il 45enne ha rivolto alla sorella 46enne.

L'aggressione si è verificata a Vitulazio nella tarda serata di martedì scorso e come anticipato da Casertanews a trarre in arresto l'aggressore (un 45enne), in flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata con armi (due grossi coltelli), è stato un appuntato scelto dell’Arma dei Carabinieri in servizio alla stazione di San Prisco, libero dal servizio. 

E questo è stato possibile grazie all’81enne genitore, il quale vedendo l’orribile gesto è sceso in strada chiedendo aiuto. Le urla dell'anziano, hanno attirato l'attenzione dell'appuntato scelto dell’Arma dei Carabinieri, che si trovava a transitare per quella via che, senza esitare è immediatamente intervenuto riuscendo a bloccare e disarmare l’aggressore salvando così la malcapitata. Successivamente sono giunti sul posto anche i carabinieri della locale stazione che hanno sequestrato i due grossi coltelli. Il 45enne alla vista dei militari dell'Arma ha tentato di aggredirli, ma è stato prontamente bloccato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lite mamma-prof ripresa in un video: “Incomprensioni superate”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento