rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Castel Volturno

"Datemi i soldi o vi sparo", in manette per il racket alle prostitute transessuali

Il 28enne arrestato ha minacciato e picchiato due 'lucciole' per farsi consegnare i soldi

I carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno eseguito nel pomeriggio di ieri, 25 settembre, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 28enne di Castel Volturno gravemente indiziato del reato di estorsione continuata aggravata ai danni di due transessuali esercenti l'attività di meretricio in località Varcaturo.

Le indagini scaturivano dalle denunce presentate dalle vittime e all'esito delle indagini dirette dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere si appurava che l'uomo, unitamente ad un complice in corso di identificazione, aveva avvicinato le vittime e, dopo averle minacciate di spararle nel caso non gli avessero pagato la somma giornaliera di 20 euro per potersi prostituire, picchiava selvaggiamente una delle due sino a farle perdere i sensi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Datemi i soldi o vi sparo", in manette per il racket alle prostitute transessuali

CasertaNews è in caricamento