rotate-mobile
Cronaca Marcianise

Minacce in discoteca per non pagare il biglietto: sconto in Appello per il figlio del ras

Buanno jr ha incassato due anni venendo assolto per il danneggiamento delle auto nel parcheggio

Tentata estorsione e danneggiamento ai danni del titolare del "C'era una volta in America" di Caserta. Questi reati contestati a Francesco Buanno, figlio dell'ex affiliato al clan dei Belforte, per fatti avvenuti nel novembre 2008.

Per tale vicenda nel 2015 Buanno, assistito dall'avvocato Pasquale Delisati, venne condannato dal giudice monocratico Luciana Crisci del tribunale di Santa Maria Capua Vetere a 4 anni di reclusione e 1000 euro di multa. La Quinta Sezione della Corte di Appello di Napoli ha riformato la sentenza in primo grado disponendo l'assoluzione per il reato di danneggiamento e rideterminando la pena a 2 anni di reclusione e 500 euro di multa.

Il figlio dell'ex ras in compagnia di un suo amico aveva cercato di introdursi nel locale 'C'era una volta in America' a Caserta senza pagare il costo del biglietto d'ingresso. Intervenne il titolare e ne nacque una discussione. Il gestore per cercare di sedare gli animi li fece entrare a patto che consumassero e lasciassero il locale poco dopo. Quando venne presentato loro il conto non vollero pagare e cominciarono le minacce: "Torniamo dopo e vi faremo tremare con le pistole". Cacciati fuori dagli addetti alla sicurezza, le minacce proseguirono e nel parcheggio antistante il locale i due diedero sfogo alla rabbia colpendo con calci e pugni le vetture dei clienti per poi fuggire a bordo di una moto. Il titolare riuscì a prendere il numero di targa, chiamò il 113 e denunciò l'accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce in discoteca per non pagare il biglietto: sconto in Appello per il figlio del ras

CasertaNews è in caricamento