rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca Castel Volturno

Cassonetti incendiati, pali divelti e sassaiola contro i vigili | FOTO

Rivolta dei migranti, vengono identificati ma sono difficilmente 'rintracciabili'. Gli amministratori: "Servono aiuti, da soli siamo impotenti"

Oltre 100 cassonetti dei rifiuti in fiamme, segnaletica stradale divelta, arredi urbani depredati e danneggiati. Gli amministratori locali lanciano l'ennesimo grido di allarme: "Mandate i rinforzi che da soli siamo impotenti". È l'ennesimo spaccato di degrado e violenza verificatosi a Castel Volturno dove le zone più colpite sono Destra Volturno e Bagnara. In tali zone sensibili un gruppo di senza tetto di diversa etnia si diletta a dare fuoco ad i cassonetti per la raccolta dei rifiuti o agli arredi urbani o ancora a danneggiare la segnaletica stradale. Grazie alle telecamere comunali i soggetti sono stati individuati ma essendo senza fissa dimora il rintracciarli diventa ostico.

La scorsa settimana uno del branco di vandali sulla via Consortile verso Bagnara ha divelto i pali della segnaletica stradale verticale ed alla vista di una pattuglia della polizia municipale si è dileguato tra le campagne limitrofe. Un altro vandalo invece mentre distruggeva una panchina avvistato da un cittadino che cercava di farlo desistere ha iniziato a lanciare sassi trovati per strada. "Una situazione preoccupante che si va a sommare alle ulteriori criticità del territorio:siamo impotenti ed abbiamo bisogno di aiuto", fanno sapere gli amministratori castellani. Le forze dell'ordine sul territorio sono state allertate ma l'esiguità di uomini e mezzi non consente al momento di reprimere il fenomeno.

Rivolta dei migranti a Castel Volturno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti incendiati, pali divelti e sassaiola contro i vigili | FOTO

CasertaNews è in caricamento