menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capoclan Michele ZAgaria

Il capoclan Michele ZAgaria

Zagaria condannato per le minacce al direttore del carcere

Ha anche spaccato le telecamere che lo controllano

Condannato a tre anni di carcere per le minacce al direttore dell’istituto penitenziario di Opera a Milano, lì dove oggi è rinchiuso il fratello Pasquale dopo i cinque mesi trascorsi ai domiciliari per l’emergenza Covid.

I giudici del tribunale di Milano hanno condannato Michele Zagaria a 3 anni, 9 mesi e venti giorni per i fatti accaduti nel maggio 2018. Il capoclan dei Casalesi, come riporta l’Agi, era stato accusato di aver distrutto alcune telecamere del carcere e di essersi rivolto al direttore paragonando “ad una busta di immondizia e io - aveva aggiunto - l’immondizia la butto fuori”.

Il pubblico ministero aveva chiesto una pena di 8 anni e 6 mesi, contestandogli anche l'aggravante camorristica. Zagaria aveva minacciato anche dei medici presenti nel penitenziario

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento