Mercati sospesi, operatori furiosi: bloccata la strada | FOTO

L'associazione 'Mercati Liberi': "Bisogna tutelare il nostro diritto al lavoro"

Il blocco stradale a Teverola, proprio di fronte all'area mercato

Dalle prime luci dell'alba decine di operatori del mercato settimanale di Teverola hanno bloccato la strada proprio di fronte alla fiera, in pratica su via Roma in direzione cimitero. Chilometri di code e sul posto carabinieri e polizia che stanno provando a limitare il traffico deviando la circolazione su strade vicine. I mercatari hanno praticamente messo di traverso i loro furgoni per non permettere il passaggio: è sicuramente una protesta pacifica per far valere il loro diritto alla vita.

A causa di questo maledetto coronavirus infatti sono costretti a restare a casa senza lavoro e chiedono alle autorità di essere ascoltati. Presente anche l'associazione 'Mercati Liberi' che attraverso un proprio rappresentante ha fatto sapere che "bisogna tutelare i diritti di questi lavoratori. Siamo stati enormemente penalizzati e non sappiamo più come andare avanti. Bisogna tutelare il lavoro di decine di famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa mattina è successo quello che mai mi sarei augurato - commenta il sindaco Tommaso Barbato - Mi assumo la piena responsabilità, con la mia amministrazione, come uomo e come Sindaco. Preso da un’onda emotiva, solo da ieri sono pervenuti altri 10 contagi, abbiamo reputato opportuno considerare la chiusura dell’area destinata alla fiera settimanale, in linea con l’esigenza di limitare il più possibile assembramenti, la stessa esigenza che si evince anche dall’ultima ordinanza regionale firmata dal Presidente De Luca. Davanti al disappunto dei mercatali, abbiamo avuto un confronto con gli addetti ai lavori ed autorità preposte. Non era intenzione né mia né di nessuno limitare gli esercenti. Ma con 31 casi (per ora!) in città penso sia naturale e necessario essere cauti, purtroppo anche al costo di non essere compreso e addirittura essere offeso. Non condivido l’atteggiamento e le parole violente dette da taluno. Comunque comprendo le ragioni, la rabbia e, nonostante tutto, sono vicino a tutti loro ed alle difficoltà del momento. Mi dispiace, anche se varrà a poco. La situazione a Teverola è seria e grave, il numero dei contagiati sale. Ogni giorno di più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento