rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Medicina, il Ministero non ammette i vincitori del ricorso e scatta la nomina del commissario

Ci sono 450 ragazzi che attendono di essere ammessi ai corsi

Non è ancora finita la battaglia legale tra gli studenti esclusi dal concorso per entrare alla facoltà di Medicina ed il Ministero. Gli uffici romani, infatti, dopo il decreto emesso lo scorso 28 febbraio dal Consiglio di Stato non ha ancora provveduto a dare esecuzione alla pronuncia dei giudici, ammettendo i circa 450 aspiranti medici ai corsi. Per questo motivo l’avvocato casertano che li sta seguendo, Pasquale Marotta, ha presentato un nuovo ricorso al Consiglio di Stato chiedendo la nomina di un commissario ad acta, che è stata accolta dai giudici. E’ stato dunque nominato il Commissario ad Acta, nella persona del direttore generale della Direzione Generale per lo studente del Miur, che dovrà provvedere in sostituzione del Ministero inadempiente entro il termine di 60 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina, il Ministero non ammette i vincitori del ricorso e scatta la nomina del commissario

CasertaNews è in caricamento