menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inchiesta della Guardia di Finanza

L'inchiesta della Guardia di Finanza

Mazzette per le soffiate sugli appalti, 4 scarcerati

Svolta al Riesame per imprenditori ed un funzionario pubblico finiti in carcere nel filone nolano dell'inchiesta "The Queen"

Scarcerati tre imprenditori ed un funzionario pubblico coinvolti nel filone nolano dell'inchiesta "The Queen", sul giro di mazzette per gli appalti pubblici secondo una modalità che è stata ribattezzata dagli inquirenti come "sistema La Regina", dal nome del progettista napoletano finito già nel mirino della Dda. 

Il tribunale del Riesame di Napoli ha disposto la scarcerazione per gli imprenditori Antonio Piccolo, di Casapesenna, Pasquale Viro, di Afragola, e Luigi Marrone, di Melito di Napoli, e del funzionario pubblico Gustavo Anaclerio. I giudici del tribunale della libertà di Napoli hanno accolto le istanze dei difensori degli indagati - finiti in carcere alla fine di gennaio - e disposto la loro scarcerazione immediata. Le motivazioni non sono state ancora rese note. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Massimo D'Errico, Giuseppe Stellato, Claudio Sgambato, Antonio Gravante e Massimo Burgo. 

I quattro sono accusati a vario titolo di corruzione e turbata libertà degli incanti in relazione ad una gara di appalto indetta dal Comune di Nola per l’esecuzione dei lavori di riqualificazione urbana ed ambientale delle frazioni di Piazzolla e Polvica, completamento delle reti fognarie di quel Comune e del collettore San Giuseppe Vesuviano-Piazzolla. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linea bloccata sulla Roma-Napoli, centinaia di pendolari "appiedati"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento