rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Broker morto: identificato col Dna. Le indagini seguono 3 piste

E’ il corpo di Massimo Bochicchio quello rinvenuto carbonizzato sulla Salaria

E’ di Massimo Bochicchio il cadavere rinvenuto domenica sera in via Salia a Roma.

La conferma è arrivata dal test del Dna, disposto dalla Procura di Roma, che ha confermato che la vittima dell’incidente è il 56enne di Caserta. Sulla vicenda i pm hanno avviato un procedimento in cui si ipotizza il reato d'istigazione al suicidio, una fattispecie scelta per potere svolgere tutti le perizie necessarie, a cominciare dall’autopsia.

Gli investigatori seguono tre piste: oltre al suicidio, c’è sul tavolo anche l’ipotesi del sabotaggio della moto del broker che aveva promesso di rimborsare tutti i clienti vip che lo avevano portato in tribunale con l'accusa di averli raggirati.

Non è esclusa neanche l’ipotesi del malore, che potrebbe giustificare il fatto che la moto sia andata dritta, senza segni di frenata, per poi prendere fuoco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Broker morto: identificato col Dna. Le indagini seguono 3 piste

CasertaNews è in caricamento