rotate-mobile
Cronaca

Beccato con le piante di marijuana: il giudice lo assolve

La quantità di Thc contenuta era troppo bassa

Era stato beccato con due piante di marijuana. Arriva l'assoluzione per Nicola C., 54 anni di Caserta, accusato di spaccio di droga. Il giudice Giovanni Caparco del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha pronunciato un verdetto favorevole all'imputato sposando le argomentazioni sostenute dalla difesa, rappresentata dall'avvocato Nello Sgambato, incentrate sulla scarsa quantità di thc, cioè del principio attivo dello stupefacente, contenuto nelle inflorescenze, oltre al fatto che la marijuana non fosse destinata alla vendita. Dalle analisi chimiche, infatti, era emerso come le due piante - per un peso secco complessivo di circa 94 grammi - avrebbero contenuto rispettivamente 1 e 0,22 grammi di Thc. Per il 54enne è arrivata dunque l'assoluzione con formula piena: "perché il fatto non sussiste". Le due piante di marijuana sono state comunque confiscate per la distruzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato con le piante di marijuana: il giudice lo assolve

CasertaNews è in caricamento