menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le piantine di marijuana sequestrate dai carabinieri

Le piantine di marijuana sequestrate dai carabinieri

Coltivano marijuana tra i pescheti, in 3 finiscono in manette

Ben 580 piante sequestrate dai carabinieri: sul 'mercato' avrebbero fruttato oltre 50mila euro

Coltivano marijuana tra i pescheti di Sessa Aurunca: arrestati i tre 'coltivatori'. Un 35enne di Sessa Aurunca, un 24enne ed un 23enne di Marano di Napoli sono stati sorpresi nel tardo pomeriggio di giovedì dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Sessa Aurunca supportati dai colleghi della stazione di Lauro di Sessa Aurunca, mentre si 'prendevano cura' delle loro piantagioni di marijuana.

Un vero e proprio 'orto dell'illegalità' occultato tra i numerosi pescheti dislocati nelle campagne sessane. Due coltivazioni con 580 piante di marijuana infiorescenza del peso di 250 chilogrammi per un valore di mercato di oltre 50mila euro sono state scovate e sequestrate dai militari dell'Arma.

Le 'piantine' una volta essicate sarebbero state destinate alle piazze di spaccio della provincia di Caserta col beneplacito della criminalità organizzata e locale. I tre 'amorevoli coltivatori' sono stati tratti in arresto per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio in concorso tra loro. Associati presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere sono in attesa dell'udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Attualità

Incubo ‘zona rossa’ per una trentina di comuni casertani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Un attore casertano nella prima webserie musicale italiana

  • social

    Un casertano 'sbarca' in Honduras all'Isola dei Famosi | FOTO

  • Attualità

    I Bottari al festival di Sanremo con Enzo Avitabile e Fiorello

  • social

    Le mascherine ‘made in Caserta’ al Festival di Sanremo

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento