Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Maresciallo travolto e ucciso mentre fa jogging, scarcerato 21enne

Esame tossicologico negativo ed eccesso di velocità minore rispetto alla prima ipotesi. Il giudice revoca i domiciliari

Il maresciallo Montaquila travolto e ucciso dall'auto guidata dal 21enne

E' stato scarcerato V.P.,  21 anni di Capua, accusato dell'omicidio stradale di Antonio Montaquila, il maresciallo dei carabinieri della stazione di Formicola, travolto da un'auto mentre faceva jogging a Capua.

Il giudice Ivana Salvatore, accogliendo l'istanza dei difensori del giovane, gli avvocati Gianluca Giordano e Andrea Balletta, ha disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella meno afflittiva dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per 3 giorni a settimana presso il commissariato di Santa Maria Capua Vetere. Decisive, alla base della decisione del magistrato, le nuove risultanze investigative che hanno ridimensionato l'accusa, rientrata nell'ipotesi più lieve dell'omicidio stradale. 

In primis il test tossicologico risultato negativo: il ragazzo non era sotto l'effetto di alcuna sostanza stupefacente. In secondo luogo l'eccesso di velocità inferiore rispetto a quanto ipotizzato nell'immediatezza della tragedia (circa 20 km orari in più). Riscontri che hanno portato alla scarcerazione, accolta anche dal pm Esposito della procura di Santa Maria Capua Vetere.

Il dramma si è consumato lo scorso 22 settembre. Montaquila stava facendo jogging quando venne travolto dall'auto guidata dal ragazzo. Inutili furono i soccorsi. Montaquila ha lasciato la moglie ed un figlio di 6 anni. I familiari dell'investitore 21enne, attraverso i propri legali, esprimono il loro immenso dolore per la tragedia che ha coinvolto loro malgrado il ragazzo e che ha portato alla scomparsa del maresciallo dei carabinieri. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresciallo travolto e ucciso mentre fa jogging, scarcerato 21enne

CasertaNews è in caricamento