La "marea nera" invade il mare per 3 km: il dossier in Regione

Le immagini satellitari e dei droni mostrano l'estensione della macchia scura nelle acque del litorale

La sequenza della macchia

La "marea nera" che si è riversata in mare dalla Foce dell'Agnena, tra Mondragone e Castel Volturno, si è estesa per circa 3 chilometri dalla riva per poi ridursi progressivamente. È quanto emerge dal dossier della Sma Campania che ha raccolto immagini satellitari, riprese aeree effettuate con i droni e rilievi cartografici. 

Il fascicolo in Regione

Il fascicolo, richiesto dall'Assessorato all'Ambiente della Regione Campania, ha documentato  l'evoluzione temporale del fenomeno della 'macchia scura' di forma semicircolare avvistata il 6 maggio scorso. L'opera di monitoraggio sul torrente Agnena ha mostrato come il fenomeno del plume scuro inquinante si sia originato tra il 3 ed il 4 maggio, ad oltre 3,5 km dalla Foce dell'Agnena, risalendo il canale a ritroso. L'arco temporale considerato nell'opera di rilevazione fotografica va dal 2 al 7 maggio.

La marea nera si estende per 3 km

I rilievi mostrano che nell'area interessata non si manifestano particolari fenomeni. Il 4 maggio, invece, appare palese il "plume" nero che si protae in mare per ben 3 km dalla foce. La marea scura continua ad appalesarsi anche il 5 maggio assumendo la particolare conformazione a semicerchio così come evidenziato dalle immagini di due diversi satelliti fino all'estremità dei due comuni (Mondragone e Castel Volturno). Il fenomeno tende poi a scomparire il 7 maggio, circostanza confermata dalle riprese aeree dei droni che hanno sorvolato il torrente Agnena e vari punti del tronco principale con annessi affluenti nella mattinata del 7 maggio.

Le indagini coi droni

Risalendo il canale per circa 3,5 km a monte il tronco principale del torrente presenta una colorazione molto scura che tende via via a ridursi con notevoli differenze cromatiche tra i due affluenti di destra e di sinistra. Secondo quanto evidenziato dal dossier della Sma Campania lo sversamento si è verificato a monte in giorni antecedenti all'avvistamento dello stesso alla Foce. Sul caso la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un fascicolo in cui sono finiti anche i rilievi effettuati dall'Arpac sul tipo di sostanze che sono finite in mare.

La Commissione

La questione dell'inquinamento del mare è stata trattata nel corso della Commissione "Terra dei Fuochi" in Regione. "Bisogna che passi chiaro il concetto – ha dichiarato il presidente della commissione Gianpiero Zinzi - che il nostro territorio non è una zona franca per gli sversamenti illeciti. Pugno duro contro chi inquina i nostri mari e danneggia la reputazione del territorio, a tutela delle nostre risorse e a sostegno degli operatori balneari. La seduta di oggi e la risoluzione approvata sono la dimostrazione che su temi importanti non possono esserci divisioni di sorta. In un momento di difficoltà siamo intervenuti per affrontare un’emergenza e nello stesso tempo proponendo soluzioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento