menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittima per 13 anni delle aggressioni del figlio: denuncia e lo fa arrestare

La mamma costretta a recarsi dai carabinieri: temeva per la sua vita

I carabinieri di Alvignano hanno arrestato S.J.P., 38 anni, indagato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione, consumati ai danni della madre convivente. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, partivano dalla denuncia sporta dalla donna che rappresentava i continui maltrattamenti e reiterate richieste di denaro di cui era vittima dal 2007 (ben 13 anni) ad opera del figlio. Le condotte erano causate dallo stato di tossicodipendenza dell’uomo e della conseguente necessità di procurarsi continuamente danaro per l’acquisto di droga.

La donna, escussa in diverse occasioni, raccontava con dovizia di particolari gli episodi maltrattanti ed estorsioni subiti, evidenziando il clima di terrore in cui era costretta a vivere, incompatibile con le normali condizioni di vita, al punto da essere costretta (parallelamente alla denuncia) a chiede aiuto a centri anti violenza ed alla Caritas per essere collocata altrove, temendo seriamente per la propria incolumità.

Nel marzo 2019, la donna si presentava nuovamente presso i carabinieri di Alvignano riferendo spontaneamente che il figlio stava peggiorando ed aveva serio timore per la propria incolumità e per quella del failiare, il quale, ogni qualvolta si recava al Sera di Piedimonte Matese per il metadojne, assumeva arbitrariamente ed in un’unica soluzione dosi eccessive, tali da provocargli alterazioni psichiche, inducendolo sovente ad atteggiamenti aggressivi e violenti. Per questo motivo la Procura chiedeva ed otteneva l’arresto dell’uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento