rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Picchia l'ex compagna in un raptus di gelosia: il giudice lo scarcera dopo 24 ore

I due si erano già lasciati. Disposta la misura del divieto di avvicinamento e dimora a Caserta

Dura meno di 24 ore la detenzione del 23enne brasiliano accusato di aver aggredito l'ex compagna in un raptus di gelosia. 

L'uomo stamattina si è presentato dinanzi al gip Daniela Vecchiarelli, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per la convalida dell'arresto, eseguito dalla Polizia di Stato nella giornata di giovedì. Il suo difensore di fiducia, l'avvocato Umberto Elia, ha fatto rilevare come la convivenza tra i due fosse già terminata da tempo e che quindi non vi fosse pericolo di reiterazione del reato.

Un pericolo che il giudice ha inteso, comunque, contrastare ulteriormente con l'applicazione della misura, sicuramente meno afflittiva, del divieto di avvicinamento alla vittima e ai luoghi dalla stessa frequentati e il divieto di dimora nella città di Caserta. All'esito dell'udienza il 23enne ha lasciato il carcere. 

L'arresto è stato eseguito nella giornata di giovedì. La donna si è presentata in Questura riferendo di essere stata picchiata dal compagno che le avrebbe afferrato le mani alla gola e l'avrebbe schiaffeggiata. A scatenare l'ira, secondo una prima ricostruzione, un raptus di gelosia per una telefonata ricevuta dalla donna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia l'ex compagna in un raptus di gelosia: il giudice lo scarcera dopo 24 ore

CasertaNews è in caricamento