Dieci anni di violenze sulla moglie, il marito ‘orco’ finisce in carcere

Fondamentale la denuncia della coniuge e le certificazioni mediche delle lesioni

La procura della Repubblica presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, al termine di un'articolata attività investigativa delegata al Comando Stazione Carabinieri di Castel Volturno-Pinetamare, ha dato esecuzione all'ordinanza emessa dal gip del tribunale sammaritano applicativa della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di un indagato 46enne, residente a Castel Volturno, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate ai danni della moglie.

L'attività investigativa permetteva di accertare come l'indagato, nell'ultimo decennio (2008-2018), avesse maltrattato e malmenato la moglie sottoponendola a continue vessazioni ed angherie e facendola vivere in un clima costante di terrore e perdurante stato d'ansia per la sua incolumità.

La vittima in sede di presentazione della denuncia querela e durante le successive escussioni rendeva chiare dichiarazioni corroborate da numerose certificazioni mediche rilasciate dalla clinica Pineta Grande di Castel Volturno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento