Picchia la moglie a sangue, arrestato 36enne

La donna ha denunciato ai carabinieri di essere vittima da 14 anni di maltrattamenti e comportamenti persecutori da parte del marito

(foto di repertorio)

I carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Marcianise, unitamente a personale della locale stazione, hanno tratto in arresto un 36enne, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie 39enne.

All’arrivo dei militari dell’Arma la donna, che nel frangente si era chiusa in bagno per sfuggire all’aggressione del coniuge, è subito corsa da loro per proteggersi dal marito che, nella circostanza, mostrava un forte stato di agitazione. La vittima, che presentava evidenti segni di escoriazioni sul volto e sulle braccia, presso gli uffici dell’Arma, ha poi formalizzato denuncia per i fatti accaduti specificando di essere vittima da 14 anni di maltrattamenti e comportamenti persecutori da parte dell’uomo. L’arrestato, è stato condotto ai domiciliari presso la propria abitazione di Sant'Agata de’ Goti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento