Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Marcianise

Madre ritira denuncia a figlio per maltrattamenti: "Va curato". Il giudice lo scarcera

Disposti gli arresti domiciliari in una comunità di recupero dopo la remissione di querela

Prima denuncia il figlio, poi ritratta: "Va curato". Sono stati disposti gli arresti domiciliari in una comunità di recupero per un 48enne residente a Marcianise, accusato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione nei confronti della madre. 

Lo ha deciso il collegio presieduto dal giudice Antonio Riccio, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dinanzi al quale si sta celebrando il processo a carico dell'uomo. La madre, dopo averlo denunciato, prima ha rimesso la querela e poi - durante la sua testimonianza in aula - ha sottolineato come il figlio, difeso dall'avvocato Giuseppe Foglia, abbia solo bisogno di cure per uscire dal tunnel della dipendenza da droghe. 

Il giudice, ritenendo che i domiciliari in comunità soddisfino le esigenze cautelari (disposte per pericolo di reiterazione del reato) ha disposto la sostituzione della misura in carcere con quella meno afflittiva dei domiciliari nella struttura di recupero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre ritira denuncia a figlio per maltrattamenti: "Va curato". Il giudice lo scarcera
CasertaNews è in caricamento