Butta fuori strada il compagno della ex, arrestato

L'uomo era già stato colpito dal divieto di avvicinamento alle vittime e dal divieto di dimora nel comune di residenza del nucleo familiare

(foto di repertorio)

La polizia di Stato di Caserta ha tratto in arresto un 43enne per maltrattamenti in famiglia e violenze commessi verso l'ex moglie e nei confronti delle figlie. L’uomo è stato raggiunto da un ordine di esecuzione di misura cautelare personale, emesso dalla Corte di Appello di Perugia, con cui è stata revocata la misura attualmente in atto (consistente nel divieto di avvicinamento alle vittime e nel divieto di dimora nel comune di residenza del nucleo familiare) e disposta la custodia cautelare in carcere.

In particolare, nel settembre dello scorso anno, a seguito di una serrata attività investigativa, il personale specializzato della Sezione reati contro la persona e fasce deboli della Squadra Mobile di Caserta traeva in arresto l’uomo in esecuzione della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Perugia per maltrattamenti e lesioni in danno della moglie e delle tre figlie, di cui due minorenni. A luglio di quest’anno la custodia in carcere veniva sostituita con la misura meno afflittiva del divieto di avvicinamento alle parti offese e del divieto di dimora nel comune di residenza del nucleo familiare e, pertanto, l’uomo si trasferiva a Sant’Arpino, comune di origine, presso i genitori. Successivamente, l’uomo si rendeva responsabile della violazione dei citati obblighi e, inoltre, si rendeva responsabile di gravi minacce di morte nei confronti dell’attuale compagno della ex moglie, tentando, in un’occasione, di mandare fuori strada l’autovettura condotta da quest’ultimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tali violazioni, la Corte d’Appello di Perugia ha revocato la misura meno afflittiva sostituendola con quella della custodia in carcere. Alle prime luci dell'alba l’uomo è stato rintracciato ed arrestato mentre si trovava a Sant’Arpino a casa dei genitori e successivamente condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento