Denunciato dalla compagna e assolto dal giudice

Era accusato di maltrattamenti, lesioni e minacce nei confronti della ex

Maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, minacce. Questi i reati per i quali era finito alla sbarra degli imputati un uomo di Carinola, R.P.. Stamattina il verdetto: il giudice Auriemma del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha pronunciato un'assoluzione.

Tutto era cominciato da una denuncia della ex convivente che aveva raccontato agli inquirenti un clima violento, fatto di soprusi ed angherie. Ma durante il processo la situazione si è ribaltata al punto che la donna ha rimesso la querela in ordine alle minacce ed alle lesioni.

Sui maltrattamenti, per i quali procedeva il giudizio, il giudice ha accolto la tesi degli avvocati Angelo Librace, Antonietta e Giuseppe Montano, pronunciando l'assoluzione perché il fatto non sussiste. I difensori sono riusciti a mostrare l'infondatezza su cui poggiava il castello di accuse mosse contro il loro assistito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

  • La Dea bendata bacia il casertano: vinti 100mila euro

Torna su
CasertaNews è in caricamento