Cronaca Parete

Muore in spiaggia per salvare il figlio che sta annegando

Gli sforzi provocano un infarto fulminante che gli nega la vita: muore a 62 anni

Per salvare il figlio che sta annegando compie uno sforzo di 'generosità' che poi gli provoca un infarto fulminante che gli stronca la vita. E' finita così la vita di Michele, 62enne di Parete che è morto in spiaggia ad Ischitella davanti a migliaia di bagnanti. 

Intervento tempestivo degli uomini del 118 che sono dovuti intervenire dopo la richiesta di aiuto ma purtroppo solo per constatare il decesso, nonostante i soccorsi siano arrivati subito.

Gli uomini del 118 dell’Asl Napoli 2 Nord sono intervenuti sul 'Lido California' e sul 'Lido la Siesta' e in tutti e due i casi non c’è stato nulla da fare.

Nel primo caso, il 62enne di Parete, già con problemi di cuore, è morto in seguito all’ennesimo attacco di cuore dovuto allo sforzo per salvare il figlio che stava annegando in acqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in spiaggia per salvare il figlio che sta annegando

CasertaNews è in caricamento