Cronaca Marcianise

Paziente porta l'Asl in tribunale e chiede maxi risarcimento

L'uomo parla di malasanità all'ospedale di Marcianise: si finisce davanti al giudice

A Marcianise il signor R.C. ha deciso di citare in giudizio l’ASL di Caserta, per un presunto errore medico presso il presidio ospedaliero di Marcianise, chiedendo il risarcimento dei danni subiti.

Ovviamente, parliamo solo della parte iniziale di questo procedimento, in considerazione che solo pochi giorni fa l’Asl Caserta ha ricevuto l’atto promosso dal paziente e non è ancora chiaro quale sarà la richiesta economica che l'uomo presenterà all’Asl ma sicuramente parliamo di un maxi risarcimento.

Nel frattempo, l’azienda sanitaria locale casertana ha deciso di costituirsi in giudizio, difendendo il lavoro svolto dall’ospedale di Marcianise nei confronti di questa richiesta di risarcimento danni e ha nominato l’avvocata Daniela Lumaca.

Quando si legge di malpractice sanitaria, fondamentalmente, si parla di negligenza medica, di un caso di malasanità. In pratica, quel comportamento che può provocare lesioni ad un paziente.

La malpractice sanitaria può derivare da diverse cause: errori nella diagnosi, nel trattamento o nell’assistenza e quando un paziente sente che il suo medico non ha rispettato quei livelli sanitari minimi e indispensabili allora può aprire un contenzioso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paziente porta l'Asl in tribunale e chiede maxi risarcimento

CasertaNews è in caricamento