menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beccato con maglie e camicie contraffatte

Beccato con maglie e camicie contraffatte

Maglie e camicie contraffatte, condannato 45enne

La Cassazione ha respinto il suo ricorso: "La merce destinata alla vendita"

Beccato con 30 articoli contraffatti di svariate marche, tra camicie e maglie. Per questo motivo un 45enne di Maddaloni è stato condannato in via definitiva con le accuse di ricettazione e vendita di prodotti con marchi contraffatti. 

La Corte di Cassazione ha rigettato il suo ricorso confermando l'impianto accusatorio e la decisione dei giudici della Corte d'Appello di Napoli. Tra i motivi di doglianza da parte dell'imputato c'erano l'esiguità dei capi con il ricorrente che ha sostenuto di essere "l'acquirente finale della merce". 

Versione alla quale non hanno creduto i giudici che hanno sostenuto come "numerosi articoli di diversa varietà non potrebbero
avere altra destinazione se non quella commerciale". Per questo il ricorso è stato respinto con il 45enne che è stato anche condannato al pagamento di 3mila euro in favore della Cassa delle Ammende. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

  • Cronaca

    Incendio distrugge deposito di autoricambi | FOTO

  • Cronaca

    Vandali in azione: rigate coi chiodi auto parcheggiate

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento