Colpo nell'auto parcheggiata, torna in libertà dopo meno di 24 ore

Il 35enne ghanese era stato arrestato dai carabinieri dopo il furto di un portafogli in un'auto

È durata meno di 24 ore la detenzione di Effah Oppong, il ghanese 35enne arrestato dai carabinieri su via Regalone, tra Casagiove e Recale, dopo che aveva asportato un portafoglio da dentro un'auto in sosta.

Il giudice Stadio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, all'esito dell'udienza di convalida dell'arresto, ha rimesso in libertà il ladro disponendo per lui l'obbligo di presentazione alla polizia Giudiziaria. Oppong, irregolare sul territorio italiano e con precedenti di polizia specifici, è difeso dagli avvocati Daniele Delle Femmine e Luigi Trocciola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri lo avevano arrestato dopo che il proprietario della vettura presa d'assalto li aveva allertati notando una persona all'interno del veicolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in spiaggia: è morto Renato Lamberti

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • La fortuna bacia il casertano: vinti oltre 130mila al Lotto

  • Vola dalla finestra di casa e muore a 56 anni

  • Coppia di commercianti positivi al coronavirus. E' caccia a tutti i contatti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento