rotate-mobile
Cronaca Casapesenna

La rabbia di Zagaria sulla fiction: “Mai fatto quelle cose”

Gli avvocati: "Pura finzione l'attrazione sessuale verso la ragazza"

Troppa finzione, eccessiva anche per un capoclan spietato del clan dei Casalesi. E così Michele Zagaria ha deciso di "ribellarsi" a quanto raccontato nella fiction ‘Sotto Copertura’ che narra la storia del suo arresto che si è conclusa proprio lunedì era.

Il capoclan dei Casalesi, rinchiuso al 41bis (il carcere duro) lo ha fatto con una lettera che lo studio legale Sartoris Lettieri “a nome e per conto di Michele Zagaria e della sua famiglia” ha inviato alla redazione de “Il Mattino” che oggi ne dà notizia, per segnalare, si legge, “inesattezze e falsità che i nostri assistiti hanno già evidenziato ai vertici della Lux Vide e della stessa Rai”.

I legali “intendono precisare che ciò che viene narrato non è assolutamente realistico e molti sono i particolari inventati dagli sceneggiatori: uno fra tutti, e forse il più grave, quello che dipinge Michele Zagaria come un uomo attratto sessualmente dalla giovane figlia della famiglia che per anni lo ha ospitato: cosa che ha profondamente offeso e disgustato il nostro assistito”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbia di Zagaria sulla fiction: “Mai fatto quelle cose”

CasertaNews è in caricamento